4a48c50f70a04eae950e9852223f6d8f

 

REALMENTECASA

IMMOBILIARE

4a48c50f70a04eae950e9852223f6d8f

REALMENTECASA

IMMOBILIARE


facebook
instagram
youtube
tiktok
whatsapp
phone

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle novità immobiliari e sui nostri consigli

Copyright (C) 2023

Copyright (C) 2024

Tutti i testi e le foto sono di proprietà di Realmentecasa.

Sono assolutamente vietati la riproduzione, anche parziale, e l'utilizzo da parte di terzi.

IL NOSTRO BLOG

 

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità

Acquistare un immobile nuovo. Quali i pro e i contro.

05-06-2023 10:30

realmentecasa

casa, casa, prima casa, acquisto, acquisto intelligente , immobile nuovo, immobile da costruttore,

Acquistare un immobile nuovo. Quali i pro e i contro.

Acquistare un immobile nuovo? Sì o no.Quali sono i criteri oggetti da tenere in considerazione per valutare ponderatamente i pro e i contro?

Oggi parliamo di un altro argomento molto interessante. Quali sono i vantaggi di acquistare un immobile nuovo? E quali gli svantaggi? 

Anche in questo caso cercheremo di analizzare l’argomento da un punto di vista oggettivo, lasciando la valutazione soggettiva a ciascuno di voi.

 

Andiamo con ordine e vediamo di analizzare le diverse situazioni.

 

Acquistare un immobile nuovo e di ultima generazione garantirà sicuramente una maggiore efficienza a livello energetico. Infatti, nelle nuove costruzioni sono previsti: impianto fotovoltaico, isolamento termico con cappotto, caldaie ibride o a pompa di calore, etc… 

Questi accorgimenti, se da un lato fanno aumentare il costo di acquisto della casa, dall’altro garantiscono un maggior valore della stessa e un risparmio in termini di bollette, oltre che un ottimo impatto sull’ambiente.

Inoltre gli immobili nuovi vengono, di solito, edificati secondo le nuove regole antisismiche e questo li rende più solidi e sicuri. E se guardiamo sempre alle nuove tecnologie, aggiungiamo anche l’isolamento acustico, che rende gli immobili decisamente più tranquilli e silenziosi, anche in zone di passaggio o ad alta densità di popolazione o con strade trafficate.

Tra i pro aggiungerei anche che, l’uso di nuove tecnologie, potrebbe riflettersi nella realizzazione di una casa domotica, con tapparelle elettriche o luci che si accendono e spengo a comando, anche da cellulare. Stessa cosa per l’impianto di riscaldamento che, in case di questo tipo, può essere acceso e spento da remoto, utilizzando i comandi dello smartphone.

Inoltre, nelle case di ultima generazione, viene installato, solitamente, un riscaldamento a pavimento dicendo addio ai vecchi inestetici radiatori. Questo garantisce una situazione di pieno confort in tutte le zone della casa avendo una diffusione uniforme.

Aggiungerei, per di più, che molte case vengono dotate anche di VMC (ventilazione meccanica controllata) che garantisce una costante pulizia dell’aria senza la necessità di aprire le finestre (anzi, se si aprono il sistema va in depressione e quindi si fa maggior danno). In pratica, la VMC è un sistema che, per mezzo di un ventilatore, assicura l'immissione di aria fresca negli ambienti, ovvero di aria presa dall'esterno e adeguatamente filtrata, al fine di garantire il benessere e le condizioni igieniche delle varie stanze.

Inoltre, tra i pro, includerei il fatto che un immobile acquistato da nuovo ha la possibilità di essere completamente personalizzato: ogni spazio in base all’avanzamento dei lavori e alle norme urbanistiche sarà modificabile. 

Pavimenti, muri, controsoffitti, illuminazione, porte e rifiniture.

Comprando sulla carta sarà possibile proporre modifiche al progetto e alla distribuzione degli spazi permettendovi di costruire una casa su misura adatta alle vostre esigenze.

Tra l’altro ogni immobile nuovo è coperto da una garanzia decennale da parte del costruttore. Questa garanzia coprirà ogni tipo di danno, vizio o problema dell’immobile che potrebbe presentarsi nei mesi successivi alla consegna e all’abitazione dell’immobile stesso.

 

Bisogna, però, tenere presente, e qui iniziamo a parlare dei contro, che tutte queste tecnologie sono sì comode e utili, ma il loro costo di installazione è sicuramente rilevante

Gli immobili nuovi, infatti, costano di più. Su questo non ci sono dubbi: tutte le caratteristiche costruttive e le tecnologie di cui abbiamo appena parlato, renderanno il costo di costruzione più alto e di conseguenza anche il prezzo di vendita al mq.

Anche se l’immobile in costruzione manterrà saldo, nel tempo, il suo valore più a lungo, si dovrà accettare che, questo suo maggior valore, dovrà essere, inizialmente, maggiormente monetizzato.

 

Inoltre, di solito, i tempi della consegna si allungano di parecchio. Per le nuove costruzioni, si potrebbe arrivare anche a una consegna prevista a due anni. In questo caso bisognerà valutare la propria possibilità di attesa.

Tra l’altro si dovrà avere una grande capacità di astrazione in quanto non sarà possibile visitare la casa ma si dovrà compiere la propria scelta basandosi solo su rendering, disegni e progetti. E non sempre le aspettative corrisponderanno, poi, alla realtà. 

Per questo, alcune imprese, per ovviare a tale difficoltà, si sono organizzate con immersioni in spazi di realtà virtuale, che permettono al cliente di avere un’anteprima tridimensionale della propria casa, magari anche già arredata.

 

Inoltre, comprando un immobile nuovo si paga un’IVA sull’intero prezzo concordato. 

Oltre a questo vanno considerati i costi per gli allacciamenti e accatastamenti, che, in certi casi, non son indifferenti.

Detto questo, come si diceva all’inizio, si lascia la valutazione di ciascun criterio oggettivo al ognuno di voi. 

A quanto sarete disposti a spendere di più per una casa domotica e di ultima generazione o a quanto sarete in grado di attendere una consegna con tempi più lunghi. In merito a questo ognuno saprà fare le proprie ponderate valutazioni.

E ora vi salutiamo con affetto e vi diamo appuntamento a lunedì prossimo con un nuovo articolo.

Lo staff di Realmentecasa